Bridge for the Future

Bridge for the Future è una Fondazione che opera nel campo della solidarietà sociale e dell’integrazione dei soggetti più vulnerabili della società, attraverso la promozione della cultura, della legalità e della pace, della tutela dei diritti umani, civili, sociali, politici e dell’attuazione delle pari opportunità. L’associazione nasce nel 2017 in Albania dalla volontà della Dr Klodiana Çuka, cittadina albanese radicata in Italia dagli anni ’90 – ed oggi anche cittadina italiana – facendo tesoro dell’esperienza maturata con Integra Onlus, da lei fondata nel 2003, e che opera nei campi: dell’integrazione sociale di migranti e altri soggetti svantaggiati, della progettazione comunitaria, dei fondi strutturali e delle relazioni internazionali.

Mission e Vision

Bridge for the Future persegue l’obiettivo di creare un ponte tra Italia ed Albania nella tutela dei soggetti più deboli, per contribuire a costruire un nuovo futuro, al fine di supportare la creazione di una società più accogliente, equa ed inclusiva, in questo raccogliendo l’invito del Santo Padre di “unire, e non separare, le culture ed i Paesi, della vecchia e nuova Europa dei popoli, attraverso anche un dialogo interrelegioso: un laboratorio di confronto e di tolleranza tra più fedi, rispettose tutte dei diritti inalienabili dell’uomo e della civile convivenza”. Un’azione che con umiltà, ma anche determinazione, la fondazione sviluppa proprio in una fase delicata – ma decisiva – dell’integrazione europea, che risulta l’unica in grado di dare ad essa la forza e la legittimità di affrontare tali sfide di civiltà, salvaguardando gelosamente i suoi valori culturali e storici, secolari, innestati in una nuova dimensione continentale dove condividere tutte le conquiste avanzate, senza lasciare indietro nessuno.

Lettera aperta di Integra Onlus
Ai presidenti della Repubblica Italiana e di Albania.
On. Sergio Mattarella e On. Ilir Meta

Scopri le attività della
nostra fondazione

Klodiana Çuka

Da sempre attenta ad approfondire tematiche sociali e riflessioni volte a dare un aiuto concreto ai più disagiati, Klodiana Çuka, portando con sé la sua esperienza personale di donna immigrata che ha lottato con successo per la sua integrazione nella società italiana, combatte costantemente per creare le condizioni che garantiscano un’autentica integrazione di tutte le minoranze culturali.
Il legame profondo con l’Albania è stato sempre alimentato, nel corso degli anni, da Klodiana Çuka sia con la promozione di campagne di sensibilizzazione a tutela di minori (“Bimbi in volo per un sorriso”) sia onorando le tante vittime delle tragedie dell’immigrazione, come quella drammatica del naufragio della motovedetta “Katër I Radës” (del 28 marzo 1997).

RESTA CONNESSO

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter darai il consenso al trattamento dei tuoi dati personali secondo le norme vigenti sulla protezione e tutela della privacy.

DONA SUBITO